Oggi sarà caramella da scartare per le orecchie, croccante sotto i denti, coi miei pensieri di mielina, dove mi ricorderò puzzle di giorni come cirri. Nel mio nembostrato profumoso di terra umida, che nel voltarmi mi bracca il cirrocumulo delle mie fantastiche idiosincrasie. Ed allora cumulonembo i miei principi, e scrollo le mie spalle in stratocumoli. Ne vale la pena.

M’arancio.

E lo faccio con me stesso, qua e là.

Annunci