La noia


Mi muoiono gli occhi nel sonno e nel sogno
che palpebra la notte sciolta e ruvida sul ricordo
Lacrima il giorno con il lurido tremolio
e il viscido scordarsi della luce roca sul tramonto
Il mescolarsi fluido della pioggia sulle ciglia
anonimo richiamo d’andare a sfinirsi senza meta
Mi muoiono gli occhi sul giorno sfinito
finito e scomparso sciolto e ruvido sul ricordo
[sui passi più lenti del ritorno a casa]
Annunci

Categorie:CoseChePensoMaNonDico

Tagged as: , , , ,

15 replies »

  1. Ah, questa poesia!
    Emozione.
    Tua “gioco” sapiente che incide profondo, “gioco”… che non è gioco per nulla.
    “Mi muoiono gli occhi sul giorno sfinito
    finito e scomparso sciolto e ruvido sul ricordo
    [sui passi più lenti del ritorno a casa”]
    “che palpebra la notte sciolta e ruvida sul ricordo”

    Sorrisi tanti, Leo. ‘:-)
    Bravo davvero.
    gb

    Mi piace

  2. “Mi muoiono gli occhi nel sonno e nel sogno
    che palpebra la notte sciolta e ruvida sul ricordo”
    …ruvida sul ricordo.

    Leo, più rileggo questi tuoi versi, più entrano in me.
    Non voglio analizzare la tua poesia verso per verso.
    Voglio sentirla. tutta penetrare in me.
    Almeno ora che sono alle letture “a caldo”
    E…
    [sui passi più lenti del ritorno a casa]
    Quanto mi dici, Leo! Quanto!

    Ti sorrido in un modo speciale.
    gb

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...